Tu sei qui

Ambulatorio chirurgia della mano

Responsabile: 
Dott. Marco Gilberti
Unità operativa complessa: 

Equipe medica: Annalisa Pisetti, Maria Gabriella Lettera.
Contatti: tel. 02/4022.2287

Cenni storici: la Chirurgia della Mano presso il San Carlo Borromeo ha ottenuto importanza e guadagnato il giusto spazio grazie all’impegno del prof. Rinaldo Giancola, Primario del Reparto Ortopedia e Traumatologia del San Carlo Borromeo dall’anno 2000.
Sin dal 2003 il prof Giancola ha creduto nella crescita di una èquipe dedicata alla patologia della mano all’interno dell’organico ortopedico, fino all’assegnazione di una Unità Semplice in affidamento al dr. Marco Gilberti.
L’equipe medica ha alle spalle numerose esperienze accademiche e professionali anche in ambito internazionale. L’obbiettivo professionale e morale dell’equipe consiste nel fornire al Paziente una pronta opinione tecnico-specialistica volta alla risoluzione del problema nella maniera più celere e conforme alle attuali linee guida.
L’Unità Semplice di Chirurgia della Mano è dedicata a mr. Martin Singer, chirurgo inglese naturalizzato in Città del Capo, Sud Africa, eletto al titolo di Pioniere in Chirurgia della Mano nell’anno 2004 in occasione del Congresso Internazionale di Chirurgia della Mano di Budapest, figura quantomai ispiratrice e Maestro cui si deve la realizzazione della nostra Unità Semplice

 Presentazione: il Servizio di Chirurgia della Mano è articolato in due ambulatori settimanali e fornisce assistenza a tutti coloro che soffrono di patologie specifiche a carico dell'arto superiore.Lo scopo dell'Ambulatorio di Chirurgia della Mano è quello di dedicare attenzione particolare e cure specifiche non solo ai traumatizzati provenienti dal/i Pronto Soccorso, ma di assicurare un'assistenza completa ai portatori di patologie selezionate. Tali patologie, inquadrate attraverso una prima visita, vengono in seguito trattate chirurgicamente presso le sale operatorie dedicate all'attività della Chirurgia della Mano in elezione, in regime assistenziale "Day Surgery".I pazienti selezionati per gli interventi elettivi vengono avviati agli accertamenti preliminari presso l'Unità Operativa Day Surgery, posta al settimo piano del settore D, indi vengono automaticamente posti in lista operatoria in ordine temporale, rispettando qual'ora il Chirurgo ne richieda l'opportunità un ordine di urgenza. I pazienti in attesa di intervento chirurgico, già posti in lista operatoria, possono richiedere di rivedere la priorità di urgenza, qualora si verifichi un peggioramento della patologia obbiettivabile.
Il Servizio di Chirurgia della Mano dell'Ospedale San Carlo Borromeo permette di espletare annualmente circa 1700 visite ambulatoriali e di effettuare circa 250 interventi chirurgici elettivi in regime Day Hospital.
I casi complessi vengono invece ricoverati presso il Reparto Ortopedia e Traumatologia, sito all'ottavo piano, settore D.
L'equipe di Chirurgia della Mano non effettua servizio di reperibilità h 24.

Orari: 

il lunedì mattina dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e il giovedì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 16.30

Dove: 

l'Ambulatorio di Chirurgia della Mano è ubicato al piano rialzato, attiguo alla Sala Gessi - Ambulatorio Ortopedia.

Modalità di accesso e Visita: 

si accede all'Ambulatorio di Chirurgia della Mano attraverso prenotazione elettronica C.U.P. muniti di richiesta regionale.

Attività: 

l'Ambulatorio viene periodicamente visitato da studenti Medicina e Chirurgia, specializzandi ortopedici in Formazione Universitaria e da studenti specializzandi in Formazione Universitaria di Fisiokinesiterapia.

Prestazioni eseguibili: 

Fisiokinesiterapia: in Chirurgia della Mano i migliori risultati si ottengono grazie ad un attento sinergismo tra chirurgo e fisioterapista.L'Ambulatorio di Chirurgia della Mano ha sviluppato uno stretto legame con il Reparto di Fisiokinesiterapia, grazie alla creazione di un protocollo di lavoro specifico e grazie all'impiego di specialisti fisiatri ed operatori fisioterapisti dedicati. Tale progetto ha la funzione di minimizzare le possibili complicanze legate al ritardo nel trattamento. La maggior parte delle complicanze riguardano il fenomeno delle aderenze cicatriziali in zone anatomiche denominate "algiche". L'uso di alcuni protocolli di lavoro che descrivono attentamente le serie di esercizi da eseguire una volta al domicilio permette di ridurre drasticamente l'invio di pazienti presso il Servizio di Fisioterapia, assicurando disponibilità all'accoglimento di pazienti selezionati, per i quali la Fisioterapia riveste sempre un carattere di urgenza.

Trattamenti comunemente eseguiti: valutazioni di base, follow up, splinting, taping, trattamenti infiltrativi, riduzione incruenta di fratture e loro condotta conservativa attraverso l'applicazione del concetto di "gesso funzionale" nel mantenimento del principio della ligamentotassi.

Interventi comunemente eseguiti: trattamento delle neuropatie canalicolari, delle tendinopatie stenosanti, asportazione di neoformazioni delle parti molli e dell'osso, trattamento delle manifestazioni dell'artrosi della mano, trattamento del Morbo di Dupuytren, trattamento dell'artrite reumatoide, assistenza ai malati dializzati ed altri sottotipi di malattie metaboliche, traumatologia del radio distale, del carpo e delle ossa della mano, trattamento delle lesioni tendinee complesse e nervose del periferico.

Tecniche anestesiologiche: vengono eseguite tecniche di anestesia locale, loco-regionali, distrettuali in collaborazione con il Reparto di Anestesiologia e Rianimazione.

© Copyright 2014 AO San Carlo - tutti i diritti riservati -