Tu sei qui

Inaugurato il nuovo Reparto di Riabilitazione Cardio-polmonare

“Con l’inaugurazione di questo Reparto, la Rete della cronicità lombarda si arricchisce di un nuovo importante tassello”. Così l’Assessore alla Salute della Regione Lombardia, Luciano Bresciani, ha commentato l’apertura al 4° piano dell’Ospedale San Carlo Borromeo del nuovo Reparto di Riabilitazione Cardio-polmonare che conta su 17 posti letto e attrezzature all’avanguardia per erogare le migliori prestazioni riabilitative, in modo da favorire il recupero dei pazienti, la loro stabilità clinica, di ridurre il rischio di successivi eventi acuti e l’insorgenza di disabilità conseguenti a cardiopatie e pneumopatie croniche, favorendo così anche il reinserimento sociale e lavorativo.
“Con l’apertura del nuovo Reparto - ha sottolineato il Direttore Generale dell’Ospedale San Carlo Borromeo, Antonio Mobilia – non solo siamo ora in grado di gestire i pazienti nella fase post acuta, assicurando loro la possibilità di concludere all’interno dell’Ospedale il percorso terapeutico riabilitativo, ma ci ritroviamo ad essere uno dei pochissimi centri di riabilitazione di Milano in grado di erogare prestazioni specialistiche per la Riabilitazione Cardio-polmonare”.
Inserito nella Divisione di Recupero e Riabilitazione Funzionale diretta dal dott. Carlo Ausenda, il nuovo Reparto di Riabilitazione Cardio-polmonare, guidato dal dott. Sergio Bernorio, dispone di una attrezzatissima palestra che, grazie 4 cyclette con monitoraggio telemetrico dei parametri vitali, 1 armoergometro, 1 tapis roulant con monitoraggio telemetrico e una innovativa macchina per i test da sforzo cardiopolmonare, consente da un lato l’esecuzione delle tecniche di riadattamento e riallenamento allo sforzo fisico, dall’altro la completa personalizzazione dell’intensità di allenamento per guidare il paziente al pieno recupero della propria autonomia nello svolgimento delle attività della vita quotidiana una volta tornati al domicilio.
L’Assessore Bresciani ha anche evidenziato come questo Reparto sia frutto della capacità delle istituzioni lombarde di “ascoltare i fabbisogni che nascono dal territorio, e poi adoperarsi in modo costruttivo per offrire ai cittadini una sanità di eccellenza, senza peraltro abbandonare, anzi perseguendo sempre più l’obiettivo della continuità delle cure che dall’Ospedale si ramifica sul territorio per entrare nelle case attraverso progetti di home care mirati per patologia”.
Il Direttore Generale, Antonio Mobilia, ha poi accompagnato l’Assessore alla Sanità, Luciano Bresciani, e l’Assessore alla Protezione Civile, Polizia Locale e Sicurezza, Romano La Russa, a visitare alcuni dei cantieri aperti in Ospedale, in particolare quelli della nuova Pediatria, della nuova Radiologia e dell’Ostetricia/Ginecologia, evidenziando come per il riammodernamento dell’Ospedale, perché sia pronto alla sfida di EXPO 2015, il ruolo dei due Assessori sia stato e continui a essere fondamentale nell’assicurare attraverso Regione Lombardia il sostegno economico per la realizzazione delle molteplici opere che a partire dall’elisuperficie per il volo notturno stanno caratterizzando la trasformazione dell’Ospedale San Carlo in un centro di eccellenza per il Politrauma.

Data di pubblicazione: 
14/09/2010
© Copyright 2014 AO San Carlo - tutti i diritti riservati -