Tu sei qui

La risposta di Regione al sindacato USB

La risposta di Regione al sindacato USB

Con una nota di risposta al presidio e al volantinaggio organizzato dal Sindacato USB, l'Assessorato alla Salute di Regione Lombardia evidenzia che l'Ospedale San Carlo Borromeo è destinato a un ruolo centrale, ribadendo il proprio "impegno per il rilancio del nosocomio destinato a occupare un ruolo centrale all'interno del panorama dell'offerta sanitaria del capoluogo lombardo anche in ottica EXPO 2015"Non si è fatta attendere la nota di risposta dell'Assessorato alla Salute di regione Lombardia al presidio e al volantinaggio organizzato dal Sindacato USB per denunciare che il futuro del nosocomio era a rischio.

A tale preoccupazione Regione Lombardia ha risposto, assicurando "l'impegno per il rilancio del nosocomio destinato a occupare un ruolo centrale all'interno del panorama dell'offerta sanitaria del capoluogo lombardo anche in ottica EXPO 2015".
Nella nota l'Assessorato alla Salute ha ribadito che l'Ospedale San Carlo Borromeo sono state destinate risorse cospicue "che consentiranno la completa riqualificazione dell'Ospedale. Da ultimo - conclude la nota - l'attuale Giunta regionale ha approvato l'ipotesi progettuale definitiva che ha tra i suoi elementi centrali il mantenimento del Dipartimento Emergenza e Accettazione già accreditato, il dimensionamento dei posti letto in un numero ottimale, un miglioramento organizzativo e gestionale che porterà ad un innalzamento della qualità, quindi, il pieno raggiungimento dei requisiti di accreditamento per l'intero presidio e l'efficientamento nell'uso del blocco operatorio".
Con questa nota l'Assessorato alla Salute di Regione Lombardia ha così ribadito che l'Ospedale San Carlo Borromeo è destinato ad avere un ruolo centrale nella rete sanitaria regionale. (nota regionale)

Data di pubblicazione: 
dal 09/06/2014 al 09/09/2014
© Copyright 2014 AO San Carlo - tutti i diritti riservati -