Tu sei qui

Medici Ospedalieri e MMG insieme contro ansia e depressione

Se ne parla sabato 29 novembre in un incontro a Trezzano sul Naviglio…
Le persone affette da sindromi nevrotiche e affettive, meglio conosciute come ansia e depressione, rappresentano poco meno della metà dei pazienti con problematiche riconducibili alla sfera della salute mentale.
Sono due patologie che colpiscono principalmente le donne già a partire dalla giovane età, ma che finiscono per esplodere dopo i 64 anni, e che tra qualche anno, come evidenziano alcuni studi prospettici dell’OMS, queste sindromi diventeranno la seconda causa di costi sociali, dopo i disturbi cardiovascolari.
Da qui la necessità che queste patologie vengano identificate precocemente in modo da avviare al più presto un inquadramento diagnostico terapeutico, dato che il 70% dei pazienti può tranquillamente superare queste problematiche ed evitare ricadute se adeguatamente supportati.
Diventa pertanto fondamentale intercettare precocemente questi pazienti, che frequentano in prima battuta gli ambulatori degli MMG e, attraverso la definizione di percorsi sia farmacologici, sia di supporto psicologico, evitare la cronicizzazione di queste sindromi.
Per questo è necessario attivare una stretta e profonda collaborazione tra Medici Ospedalieri e Medici di Medicina Generale che porti i secondi ad acquisire le capacità per riconoscere in tempi sempre più brevi queste patologie e, anche avvalendosi della consulenza dei primi, arrivare in modo precoce ad impostare il percorso di cura.
Sono questi i temi che saranno affrontati nel corso dell’incontro dal titolo “Ansia e depressione: il ruolo del Medico di Medicina Genreale” organizzato dall’ASL Provincia di Milano 1 in collaborazione con l’Ospedale San Carlo Borromeo in programma sabato 29 novembre nel Centro Polifunzionale di via Manzoni a Trezzano sul Naviglio.
Nel corso dell’incontro che inizierà alle ore 9.30, oltre agli aspetti clinici e diagnostici di queste due patologie - la cui vera dimensione rimane solamente ipotizzabile sulla base dell’elevatissimo numero di prescrizioni farmacologiche - largo spazio sarà lasciato alle problematiche della gestione integrata del paziente e alla presentazione di una serie di casi clinici.
 
 

Data di pubblicazione: 
28/11/2008
© Copyright 2014 AO San Carlo - tutti i diritti riservati -