Reparti e ambulatori

Tu sei qui

Patologia vascolare malformativa ed emoraggica cranio-encefalica e vertebro-midollare

Le emorragie cerebrali non associate a malformazioni né a traumi sono definite “spontanee” e sono causate nella maggior parte dei casi da ipertensione arteriosa o coagulopatie, eventualmente in un contesto di vasi particolarmente rigidi o delicati. Si tratta di solito di emorragie più o meno estese che si sviluppano frequentemente in profondità all’interno del tessuto encefalico (ematomi intraparenchimali), e determinano un danno neurologico per effetto della distruzione del tessuto nervoso coinvolto. Per questo motivo hanno raramente indicazione al trattamento chirurgico, se non per alleviare lo stato di ipertensione endocranica in pazienti di età non troppo avanzata e con sufficienti prospettive di recupero delle funzioni neurologiche principali

Altre emorragie cerebrali possono invece essere causate da patologie “malformative” cerebrali, le più frequenti delle quali sono:
  gli aneurismi cerebrali
  le malformazioni arterovenose (MAV o angiomi)
  gli angiomi cavernosi
  le fistole durali
© Copyright 2014 AO San Carlo - tutti i diritti riservati -